Come scegliere le bomboniere per il battesimo

L’organizzazione del battesimo è un momento molto importante per i neo genitori. Si tratta del primo evento pubblico dedicato al piccolo appena arrivato e di un’ottima occasione per festeggiare la sua nascita con famiglia e amici.

Fondamentale in questi casi è scegliere bene le bomboniere, che devono rimanere come ricordo per le persone che hanno partecipato all’evento. Se stai cercando qualche consiglio in merito, in questo articolo puoi trovare alcune preziose dritte.

Semplicità innanzitutto

Quando si parla delle bomboniere per il battesimo, è fondamentale mettere in primo piano semplicità e pulizia lineare. Non bisogna infatti dimenticare che si tratta comunque di un sacramento e che, se lo si sceglie con consapevolezza delle implicazioni religiose sul futuro del bambino, ci sono delle regole di sobrietà da tenere in conto per rispetto della situazione.

La bomboniera angelo

Entrando nel dettaglio delle numerose alternative possibili, ricordiamo il grande classico dell’angelo. Questa figura è perfetta sia per il battesimo di un bimbo, sia per quello di una bimba e ha un bellissimo significato benaugurale.

Per quanto riguarda le caratteristiche estetiche, visto il punto precedente è bene orientarsi verso degli angioletti in argento. Se proprio si vuole optare per una bomboniera colorata, è consigliabile scegliere cromie soft.

Rosa e azzurro? Sì, ma non solo!

Un altro tema senza dubbio cruciale quando si parla della scelta delle bomboniere per il battesimo è la selezione del colore dominante. Pensare a grandi classici come il rosa e l’azzurro è naturale. Si può però spaziare, considerando anche altre cromie altrettanto speciali. Un’altra ottima scelta è il verde pastello, un colore dal significato molto positivo e affascinante.

Il verde, infatti, si può collegare al concetto di equilibrio totale, ma anche a quelli di abbondanza e fortuna in senso lato. Non c’è che dire: si tratta di immagini fantastiche se legate all’inizio di una nuova vita.

Da non dimenticare è anche il color lavanda – chi ama questa pianta, può renderla ulteriormente protagonista della bomboniera utilizzandone i ramoscelli – per non parlare del color salmone.

Ovviamente ci sono anche delle cromie che è consigliabile evitare. Tra queste, è possibile ricordare senza dubbio il rosso, ma anche il viola scuro e il nero. Tornando un attimo ai colori che si possono invece scegliere con tranquillità, è da ricordare senza dubbio il bianco.

Altri consigli

Anche se ci sono oggettivamente più vincoli rispetto al matrimonio, scegliere le bomboniere per il battesimo può rivelarsi una bella avventura creativa. Tra i consigli utili al proposito, è possibile ricordare quelli che esaltano la bomboniera personalizzata. Se si pensa che realizzarle voglia dire spendere tanto, è il caso di cambiare idea. Basta anche solo dare un’occhiata online su portali come cosedicuore, per rendersi conto che, con una spesa minima, è possibile donare ai propri ospiti delle vere chicche.

Proseguendo con i suggerimenti per delle bomboniere d’impatto, perché non ricordare le soluzioni con un’utilità pratica? Giusto per citare un’alternativa, ricordiamo la possibilità di presentare come bomboniera una piccola ciotola decorata (magari a mano), perfetta da esporre in salotto. Cosa dire poi del portachiavi? Le alternative davvero non mancano!

Per concludere, si può chiamare in causa l’alternativa delle bomboniere benefiche. Quando si diventa genitori, si è per forza di cose più sensibili a determinati temi riguardanti la tutela dell’infanzia e, per esempio, celebrare il battesimo del proprio piccolo facendo una donazione a un’organizzazione attiva in questo campo può rivelarsi un’ottima idea e un modo per dare il via all’avventura da mamma e papà con un’azione positiva.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *