Barriere architettoniche: quali soluzioni per abbatterle?

Vivere con la sedia a rotelle, che sia per una soluzione temporanea, in seguito ad un’operazione o un infortunio, oppure che sia un ausilio permanente, non sempre risulta semplice, soprattutto se si incontrano delle avversità sia dentro che fuori casa.

La sedia a rotelle è un dispositivo dotato di due ruote e di una seduta, questo nei modelli più semplici, ma può essere più o meno diversa la sua forma e le sue funzioni, tutto in base alle esigenze di chi la dovrà utilizzare.

Oggi giorno le sedie a rotelle presenti sul mercato sono state realizzate in maniera tale da poter andare incontro a tutte le difficoltà e richieste dell’utilizzatore. In base alle problematiche che presenta il soggetto che dovrà convivere con questo dispositivo, si dovrà scegliere un ausilio invece che un altro, in modo da facilitare l’autonomia dei movimenti, sia in casa, in uffici, in vacanza, a lavoro o per strada.

Oltre a muoversi liberi bisogna tener conto del comfort e della sicurezza. La sedia a rotelle deve essere utilizzata per quasi tutto l’arco della giornata e quindi l’obbiettivo finale di chi produce sedie a rotelle è quello di raggiungere il benessere psico-fisico della persona che andrà ad utilizzarla.

Vari tipi di sedie a rotelle

Ma vediamo quindi nello specifico quali sono i vari tipi di sedia a rotelle che ci sono in vendita in commercio.

Prima caratteristica di una sedia a rotelle è il suo peso. Essendo un prodotto realizzato in materiali ingombranti e pesanti, al giorno d’oggi si è arrivati a realizzare due tipi di peso differenti: leggere e super leggere. Il primo tipo arriva a pesare fino ai 16 kg ed è realizzato in materiali, quali alluminio e titanio; il secondo tipo, quello super leggero, è realizzato invece da materiali sofisticati ma resistenti, che fanno pesare la sedia a rotelle solo 8 kg, o poco meno.

Successivamente ci sono le sedie a rotelle elettriche e non. Quest’ultime sono quelle classiche che necessitano della spinta con le mani per potersi muovere o devono essere spinta da dietro da una seconda persona. Invece, le sedie a rotelle elettriche permettono di essere più autonomi e di non dover fare troppa forza con le braccia, specialmente per chi prova difficoltà a fare questi movimenti. Anche quelle elettriche sono realizzate sia per l’interno che per l’esterno, sia per adulti che bambini.

Essendo un prodotto voluminoso, spesso necessita di essere trasportato, per esempio, in macchina e quindi esistono sul mercato, le sedie a rotelle pieghevoli.

Seguendo arriviamo a elencare tutte quelle sedie a rotelle che sono necessarie in particolari casi. Ad esempio, ci sono le sedie a rotelle da mare, quelle per il bagno e infine, le sedie a rotelle sportive.

Come si può vedere ci sono sedie a rotelle indicate per ogni tipologia di persona, di esigenza e condizione, ma quali sono le difficoltà che si possono incontrare durante le giornate? Le potete leggere nel paragrafo successivo.

Barriere architettoniche e soluzioni per abbatterle

Le avversità che incontra una persona che si serve di una sedia a rotelle sono le così dette, barriere architettoniche.   Le barriere architettoniche sono l’insieme di tutti quei elementi costruttivi che impediscono il libero movimento, limitano o rendono difficoltosi gli spostamenti e l’utilizzo dei servizi.

È una definizione molto ampia e generica perché le barriere architettoniche non sono uguali per tutti i soggetti, quello che può essere un ostacolo per un individuo può non esserlo per un altro. Però è una definizione che rispecchia la realtà dei fatti, e che purtroppo e riscontrabile, ancora oggi, in molti edifici e strade.

Un corridoio stretto, le scale di un edificio, un marciapiede molto alto privo di discesa adeguata alle carrozzine, sono alcuni dei tantissimi esempi di barriera architettonica. Ma una soluzione a tutto ciò esiste e sono tutti quei strumenti realizzati affinché si possano abbattere queste difficoltà.

Prendiamo il caso più comune, le scale di un condominio. Per chi non può salire o scendere le scale per vari problemi di salute, vengono in soccorso gli ascensori o i montascale a pedana. Installando questi apparecchi si garantirà una maggiore autonomia e libertà di movimento e quindi più serenità alla persona che ha difficoltà motorie.

Oltre a queste soluzioni che sono applicabili in qualsiasi tipo di edificio, bisogna garantire uno spazio libero anche all’interno di casa, scegliendo con cura l’arredamento e optando per stanze molto ampie e libere da ogni tipo di ingombro non necessario.

Infine, ci sono anche le automobili realizzate secondo particolari criteri affinché possano permettere anche alle persone con problemi motori di poter guidare e spostarsi liberamente.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *