Bulldog francese: consigli per l’alimentazione

Quando si decide di accogliere un amico a 4 zampe in casa è utile informarsi su diversi aspetti della sua quotidianità. Questo vale a prescindere dalla razza. Nelle prossime righe, ci soffermeremo nello specifico sul caso del bulldog francese, parlando della sua alimentazione.

Alimentazione del bulldog francese: cosa mangiano i cuccioli

Se dopo essersi informati su vantaggi e svantaggi della razza bulldog francese si decide di accoglierne uno a casa, è cruciale informarsi sulla propria alimentazione fin dai primissimi mesi di vita. Quali sono i consigli da seguire quando si ha a che fare con un cucciolo? La prima cosa da sottolineare al proposito riguarda l’importanza di fidarsi dei consigli dell’allevatore.

Cruciale a tal proposito è informarsi sulla gestione dell’alimentazione durante il periodo di permanenza in allevamento. Una volta arrivati a casa, è importantissimo mantenere la routine in questione, in modo da prevenire problemi di stomaco e da abbassare il rischio di avere a che fare con la disidratazione, una condizione non certo piacevole per il cagnolino.

Proseguendo con i consigli utili da considerare quando si parla di alimentazione del cucciolo di bulldog francese ricordiamo che, dai 3 ai 6 mesi di vita, i pasti giornalieri consigliati sono tre. Una volta che il cucciolo ha passato i 6 mesi, si può tranquillamente passare a due pasti quotidiani.

Alimentazione del bulldog francese a 9 mesi

Quali sono invece i consigli da seguire quando si parla di alimentazione del bulldog francese attorno ai 9 mesi? Il principale orientamento degli esperti riguarda il fatto di somministrare una dose di cibo compresa tra i 110 e i 180 grammi.

Il dosaggio preciso è profondamente legato al metabolismo del singolo animale. Per avere punti di riferimento specifici al proposito, la cosa giusta da fare è chiedere il parere del veterinario di fiducia.

Come nutrire il bulldog francese dai 12 mesi in poi

Chi si informa su come nutrire il bulldog francese dai 12 mesi in poi, deve prendere innanzitutto in considerazione che, a questa età, si parla di un cane adulto a tutti gli effetti.

I dosaggi di cibo – da tenere conto è che si parla di stime di massima – sono compresi tra i 130 e i 160 grammi quotidiani. Quando sopraggiunge l’anzianità, è opportuno modificare ulteriormente l’alimentazione del proprio cane, accordandosi sempre con il veterinario.

Altri consigli

Sono tanti i consigli da prendere in considerazione quando si parla di alimentazione del cane bulldog francese. Molti dei padroni che hanno scelto di accogliere un cane di questa razza in famiglia hanno notato una cosa, ossia che, in linea di massima, questi simpaticissimi 4 zampe amano tantissimo la frutta.

Dargliela o no? Gli esperti consigliano di evitare di somministrarla in concomitanza con i pasti principali. La cosa giusta da fare è darla al proprio cane come merenda. Prima di somministrare la frutta al proprio amico a 4 zampe, è molto importante sbucciarla. La buccia, infatti, potrebbe essere caratterizzata dalla presenza di pesticidi.

Un’altra dritta molto utile per quanto riguarda la gestione della frutta riguarda il fatto di evitare i mix. Molto meglio è tagliarla a piccoli pezzi e, di volta in volta, proporre al proprio migliore amico un singolo tipo di frutta.

Un ulteriore punto sul quale vale la pena soffermarsi quando si parla di alimentazione del bulldog francese riguarda la gestione della verdura. A tal proposito, è bene specificare che, se si decide di concerto con il veterinario di nutrire il cane con le crocchette, non c’è assolutamente bisogno di integrare lo schema alimentare quotidiano con la verdura. La crocchetta, infatti, è già di suo un alimento molto completo.

Nel caso in cui si dovesse scegliere un’alimentazione principale priva di crocchette, tra le verdure che si possono integrare – previa consulenza del veterinario – è possibile citare i finocchi, la zucca e le zucchine.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *